Comune di Cantello

ORDINANZA PRESIDENTE DI REGIONE LOMBARDIA N. 514 Del 21.03.2020

Comune di Cantello
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
Icona menu
22-03-2020
ORDINANZA PRESIDENTE DI REGIONE LOMBARDIA N. 514 Del 21.03.2020
 
emergenza Covid19

ATTENZIONE: SONO MISURE ULTERIORMENTE RESTRITTIVE RISPETTO A QUANTO GIA' IN ESSERE MA - SOPRATTUTTO - I DIVIETI SONO IN VIGORE DA DOMANI AL 15 APRILE (quindi dopo Pasqua).

AI CONTRAVVENTORI CHE NON RISPETTERANNO GLI ASSEMBRAMENTI DI PIU' DI DUE PERSONE E' PREVISTA UNA MULTA DI 5.000 EURO.

ORDINANZA PRESIDENTE DI REGIONE LOMBARDIA N. 514 Del 21.03.2020

Le disposizioni di cui alla presente ordinanza producono effetto dal 22/03/2020 fino al 15/04/2020.

ULTERIORI MISURE PER LA PREVENZIONE E GESTIONE DELL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19. ORDINANZA AI SENSI DELL’ART. 32, COMMA 3, DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 1978, N. 833 IN MATERIA DI IGIENE E SANITÀ PUBBLICA: LIMITAZIONE DEGLI SPOSTAMENTI SU TUTTO IL TERRITORIO REGIONALE

  • Sono vietati gli assembramenti di più di 2 persone nei luoghi pubblici. Deve comunque essere garantita la distanza di sicurezza dalle altre persone. La polizia e altri organi di esecuzione autorizzati provvedono a far rispettare tale disposizione nello spazio pubblico. Ai contravventori sarà comminata una sanzione amministrativa di euro 5.000,00.
  • Ai soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5° C) è fatto obbligo di rimanere presso la propria residenza o domicilio e limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante.
  • Divieto assoluto di mobilità dal proprio domicilio o residenza per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus.
  • Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità individuate nell’allegato 1, sia nell’ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell’ambito della media e grande distribuzione, anche ricompresi nei centri commerciali, purché sia consentito l’accesso alle sole predette attività.
  • Sono altresì sospesi tutti i mercati settimanali scoperti cittadini, sia per il settore merceologico alimentare che non alimentare.
  • Restano aperte le edicole, le farmacie, le parafarmacie e, limitatamente alla rivendita di generi di monopoli e di valori bollati, i tabaccai. Deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro ed è fatto obbligo di limitare l’accesso all’interno dei locali ad un solo componente del nucleo familiare, salvo comprovati motivi di assistenza ad altre persone.
  • Restano garantiti, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, i servizi bancari, finanziari, assicurativi nonché l’attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agro-alimentare comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi.
  • Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie e di protezione personale sia per l’attività di confezionamento che di trasporto.
  • Sono chiuse le attività degli studi professionali salvo quelle relative ai servizi indifferibili ed urgenti o sottoposti a termini di scadenza.
  • È disposto il fermo delle attività nei cantieri, previa concessione del termine per la messa in sicurezza, fatti salvi quelli relativi alla realizzazione e manutenzione di strutture sanitarie e di protezione civile, alla manutenzione della rete stradale, autostradale, ferroviaria, del trasporto pubblico locale, nonché quelli relativi alla realizzazione, manutenzione e funzionamento degli altri servizi essenziali o per motivi di urgenza o sicurezza.
  • È vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco ed ai giardini pubblici.
  • Non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto;
  • Sono altresì vietati lo sport e le attività motorie svolte all’aperto, anche singolarmente, se non nei pressi delle proprie abitazioni.
  • Nel caso di uscita con l'animale di compagnia per le sue necessità fisiologiche, la persona è obbligata a rimanere nelle immediate vicinanze della residenza o domicilio e comunque a distanza non superiore a 200 metri, con obbligo di documentazione agli organi di controllo del luogo di residenza o domicilio.

 


In allegato l'ordinanza completa.

 


Condividi questo contenuto

Notizie e Comunicati correlati

emergenza Covid19
21-03-2020
Buonasera a tutti Vi riporto il testo dell'ordinanza da poco ....
emergenza Covid19
21-03-2020
Buonasera a tutti. In questi ultimi giorni è stato approvato ....
il sindaco scrive
19-03-2020
AGGIORNAMENTO CONTAGI – STATO DI SALUTE DEI PAZIENTI – ....
il sindaco scrive
16-03-2020
Per come vivo il nostro paese, per quello che siete, per la mia ....

Eventi correlati

Data: 11-06-2019
Consiglio comunale
Data: 09-04-2019
CONSIGLIO COMUNALE 9 APRILE 2019

Immagini correlate

Il Palazzo del Municipio di Cantello
- Inizio della pagina -

Il portale del Comune di Cantello (VA) è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

Il progetto Comune di Cantello è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB Srl www.internetsoluzioni.it